Press, Stampa, Recensioni, Riviste, Giornali, Rassegna delle Critiche
22584
paged,page-template,page-template-blog-large-image,page-template-blog-large-image-php,page,page-id-22584,paged-3,page-paged-3,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.6.1, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

MONDADORI – Catalogo dell’Arte Moderna N. 52

MONDADORI Catalogo dell’Arte Moderna n. 52

Catalogo dell’Arte Moderna n. 52
Gli artisti italiani dal primo Novecento ad oggi
Editoriale Giorgio Mondadori

Un classico dell’editoria d’arte, il volume di riferimento per artisti, galleristi, collezionisti, associazioni d’arte e appassionati

La prima edizione del Catalogo risale al 1962, quando l’editore torinese Bolaffi raccolse la felice intuizione del critico Luigi Carluccio e diede alle stampe un repertorio annuale dedicato al mercato dell’arte contemporanea. Rilevato alla fine degli anni Settanta dalla Giorgio Mondadori insieme al mensile Arte, il Catalogo viene oggi pubblicato con il marchio Editoriale Giorgio Mondadori all’interno del gruppo Cairo e si conferma la più longeva pubblicazione di genere in Italia.

LA TOSCANA – MARIA RITA VITA

Maria Rita Vita Mostra Cava Ravaccione Fantiscritti Carrara

LA TOSCANA – MARIA RITA VITA
Un’originale mostra dell’artista apuo-versiliese
nella Cava Ravaccione-Fantiscritti di Carrara

 

Vita nelle arterie del bianco è la imminente personale di pittura dell’artista apuo-versiliese Maria Rita Vita che si terrà a Carrara dal 16 al 23 luglio nella suggestiva Cava Ravaccione-Fantiscritti, palcoscenico unico per caratteristiche naturali di singolare bellezza.
La mostra curata del noto critico e storico dell’arte Lodovico Gierut, allestita in tale singolare cornice dal geometra Gianfranco Lenzetti gode del patrocinio di Regione Toscana, C.C.I.A.A. di Massa Carrara, Comune di Carrara, Comune di Massa, Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi, Archivio Artistico Documentario Gierut di Marina di Pietrasanta, Ass. Amici del MUG Onlus, Gruppo Donatello di Firenze, A.S.A.R.T di Pietrasanta. Oltre a numerose opere olio su tela appartenenti al ciclo che ha contraddistinto Maria Rita Vita sia su territorio nazionale che estero tanto da procurarle dopo avvenuta attenta selezione critica la qualifica a rappresentare l’Italia nel mese di agosto alla V Biennale d’Arte di Zamosc in Polonia presso il Museo Zamoskje con tre opere, una delle quali entrerà in permanenza a far parte della pinacoteca di tale museo, il visitatore potrà ammirare anche dipinti appartenenti ad un nuovo ultimo recentissimo ciclo pittorico dell’artista; si tratta di opere in tecnica mista su tela.
“È una rivelazione continua – sottolinea la professoressa Marilena Cheli Tomei che interverrà in critica al fianco di Lodovico Gierut – lo scoprire stanze del nostro edificio inconscio che non sapevamo esistessero ed è dono prezioso dell’artista tradurre tutto ciò in immagini. Il sentiero che Maria Rita Vita sta ora percorrendo è come un sottile ma tenace nastro di seta che la avvince e la guida alla ricerca dell’essenza, di ciò che si trova oltre il concetto di bellezza esteriore per arrivare al segreto nucleo cromatico ed espressivo degli stati d’animo”. La professoressa Tomei riferendosi soprattutto agli ultimi lavori dell’artista ribadisce “…e sono le sue pulsioni segrete, i suoi turbamenti, le angosce e gli sprazzi di gioia, gli attimi di una consapevole follia i protagonisti di questo nuovo ciclo di tele, la cui consistenza materica dà ancora più corpo a ciò che preme nell’animo dell’artista per trovare un nuovo canale espressivo. Si tratta – dice la Tomei – di opere intense, cariche di significati, che superano le barriere della materia per rivelare il divino fuoco che brucia l’anima di chi possiede il dono della creazione artistica. Lasciamoci dunque riscaldare ed illuminare da queste fiamme che riescono a dissipare il buio dell’anima e a sciogliere i ghiacci che talvolta ci imprigionano”. Maria Rita Vita appena selezionata, da apposita commissione di critici ed esperti d’arte presieduta dal dottor Carlo Motta, all’inserimento nel Catalogo d’Arte Contemporanea Giorgio Mondadori, dedica Vita nelle arterie del bianco a tutti i cavatori, in particolar modo a coloro che in cava hanno perso la Vita.

di Lorenzo Borghini

Quando l’Arte si fonde con la Moda

Quotidiani-PRESS-Quando-l’Arte-si-fonde-con-la-Moda

In Punta di Penna
Quando l’Arte si fonde con la Moda

 

C’è un’interessante novità nel panorama artistico di Massa Carrara : le opere d’arte di Maria Rita Vita diventano moda! Chi ha avuto la possibilità di ammirare le sue tele – nella sua galleria in Via Guglielmi 4, nel Centro Storico di Massa o durante la mostra di quest’estate a Tellaro o ancora durante la Biennale di Roma – sa che Maria Rita Vita trasmette le proprie emozioni, attraverso le sue opere, grazie a pennellate nervose, che esprimono il suo tormento interiore, vortici e, soprattutto, esplosioni di colore, che sembrano dire, a chi le osserva, che nella vita si può superare qualsiasi avversità. Nelle opere di Maria Rita Vita “l’energia e la libertà e la pulsione vitale ne riflettono un impegno in cui il gesto fluido, sempre ben controllato, si concreta in un racconto autonomamente interpretato dove sostano morbide e dolci e persino taglienti e dense le forme/colore della sua stagione artistica che dettano i legami di un immaginario che si sposa al reale, con una fusione perennemente tesa alla ricerca – trovata – dell’armonia” Lodovico Geirut, critico d’arte, “Su Maria Rita Vita”).

L’artista ha deciso di impiegare, per la prima volta, la propria creatività nel campo della moda. Quali sono stati i risultati? Dovrete attendere Sabato 29 Novembre, quando presenterà la sua prima collezione : “Vita fashion – Arte da indossare”. Come si evince dal titolo, l’evento non sarà una semplice mostra pittorica, infatti, Vita Fashion è una collezione di accessori pregiati : foulards , stole e parei, pashmine, e borsetteria, che riproducono fedelmente in stampa particolari o intere opere pittoriche, dell’artista. L’intera collezione è formata da capi unici, in pura seta (100%), sviluppati in Raso, Georgette, Chiffon e Modal, che vogliono rappresentare il meglio del Made in Italy artistico-creativo. Fortunatamente, noi di In Punta Di Penna abbiamo avuto la possibilità di vedere in anteprima le meravigliose creazioni di Maria Rita Vita e vi assicuriamo che l’intera collezione è un’esplosione di
colore, che trasmette, come i suoi quadri, emozioni ed energia a chi li indossa. Gli accessori Vita sono stati studiati e realizzati per la Donna che esprime, attraverso la propria femminilità, il buon gusto italiano e per la Donna che ama distinguersi, giocando con la seduzione dell’arte, divenendo Lei stessa “Arte”, ogni volta che lo desidera. Maria Rita Vita, per la Linea Vita Fashion, ha pensato anche ad alcuni accessori maschili, quali cravatte e pochette, che aggiungono quel tocco di colore che permette all’Uomo di classe, moderno, di distinguersi. L’evento avrà luogo nella Galleria MRV, in Via Guglielmi 4, nel Centro Storico di Massa, dalle ore 16:30. Per tutti i nostri followers possiamo anticipare che presto, sul sito personale dell’artista, partirà la vendita online dei capi moda Vita Fashion e inoltre, che dal 28.03. al 09.04.15, l’artista esporrà in personale le sue opere a Firenze, presso la prestigiosa Galleria Donatello, in Via degli Artisti.

In Punta di Penna