Bio, Biografia, mostre personali, collettive di prestigio ed eventi importanti
21817
page-template-default,page,page-id-21817,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.6.1, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
Maria Rita Vita quadri

Maria Rita Vita, nasce a Massa Carrara.

Ancor oggi vive tra le Alpi Apuane e la Riviera Versiliese, terra di contrasti e forte sentire. Dopo gli studi tecnici imposti dal padre, decide, abbandonando un’avviata carriera amministrativa, di trasformare la passione per la pittura in attività professionale unica ed assoluta e dopo il perfezionamento della propria tecnica inizia ad esporre.

Anno 2006 – fino ad oggi: L’intensa attività espositiva con numerose personali, partecipazioni a collettive prestigiose ed eventi presso istituzioni pubbliche e private, la porta a Firenze – Roma- Pietrasanta – Forte dei Marmi – Lucca – Viareggio – Pontremoli (nel Premio Nazionale Bancarella , quale Artista scelta dal Comune)- Fivizzano (quale Artista scelta per l’Evento Regionale “Sapori”) – Berceto – Bologna – Cefalu’ – Sarzana – Lerici – Spoleto – Piacenza.

Anno 2011:
– su designazione del Comune di Berceto, affianca con la sua personale “Emozioni sulla Cisa” il grande evento “On The Road”, esposizione di dipinti dal 400 al 600 presso il Museo Pier Maria Rossi
– Apre la galleria “Vita”  nel Centro Storico di Massa, dove espone in permanenza le sue opere ed i prodotti di design
– illustra, con l’immagine del suo dipinto “Fiori nel Gorgo”, la cover del Romanzo “Omicidio dell’Anima” dello scrittore Giancarlo Perazzini -( 2012,Como, Il Ciliegio Editore)

Anno 2014:
. Entra a far parte del Direttivo dell’Associazione ASART – Associazione Scultori ed Artisti in Pietrasanta di cui tuttora fa parte;
. Quale Artista selezionata presso il Museo Pier Maria Rossi di Berceto – Parma  partecipa alla
X BIENNALE D’ARTE di ROMA;
– Lancia la Linea fashion “Vita – Arte da Indossare” di accessori donna, tratti dai suoi quadri e realizzati artigianalmente

Anno 2015:
– esposizione nell’ambito di Expo Firenze Arte;
– esposizione nell’evento Pietrasanta – Cefalu,’ Gemellaggio d’Arte
– esposizione nell’ambito della collettiva “Dedicato all’ignoto marinaio” – Omaggio ai dipinti di Antonello da Messina presso il Museo Mandralisca di Cefalù – Palermo, nella cui collezione permanente resta una sua tavola lignea;
– pubblica il proprio catalogo dal titolo “I Fili del Tempo” (edizione Museo Ugo Guidi  di Forte dei Marmi), censito presso la Biblioteca Nazionale di Stato.
– Personale presso la Galleria Donatello di Firenze

Anno 2016 :
– personale presso la Galleria d’Arte La Spadarina di Piacenza;
– personale presso la Cava Ravaccione in Fantiscritti di Carrara;
. personale presso il Complesso del Duomo di San Moderanno (PR);
.  partecipazione alla Biennale presso il Museo di Zamosc (Polonia);
. su segnalazione critica la Mondadori la seleziona per la pubblicazione di scheda critica e immagini delle sue opere nel Catalogo dell’Arte Contemporanea Giorgio Mondadori (già Bolaffi),  n. 52.

Anno 2017:
A cura della Dott.ssa Luisa Pavesio:
–    personale presso il Circolo del Ministero Affari Esteri di Roma;
–    personale presso Palazzo Robellini di Acqui Terme;
–    personale presso il Casinò di Sanremo
e
–    illustra con la sua opera IL BLU DELLA SPERANZA la cover del Thriller SCHEGGE DI MEMORIA della giallista Isabella Pileri Pavesio (2017, Genova, De Ferrari Editore)

–    Anno 2018:
–    personale presso il Museo del Mare e della Navigazione di Genova.

Fra gli scritti critici e le presentazioni su catalogo o nell’ambito di esposizioni, si ricordano, oltre a quelli contenuti nel presente volume, di Lorenzo Canova e Umberto Vattani, anche le espressioni di apprezzamento di Vittorio Sgarbi, Giuseppe Benelli, Vittorio Guidi, Giammarco Puntelli, Enrica Frediani, Sandra Lucarelli, Caludia Baldi, Imo Furfori, Lodovico Gierut e Marilena Cheli Tomei, gli articoli su testate nazionali(La Nazione, Arte, La Toscana, Art…News) ed estere (Inews Swiss) e le interviste tv (Antenna.3 e Toscana TV)..

Sue opere si trovano in collezioni pubbliche private nazionali ed estere.

Maria Rita Vita